Home

This post is also available in: enEnglish

EvolvingPatterns nasce da un semplice presupposto: la concezione del suono come strumento di ricerca e di conoscenza del sé.

Prima di continuare con la lettura, se siete approdato/a su questo sito in cerca di servizi audio-visivi,
trovi informazioni su ciò che posso fare per te e su come contattarmi su questa pagina.

Mi chiamo Paolo Zappalà, amo produrre musica, giocare con il suono e capire i meccanismi che regolano il mio stato d’animo e il mio modo di agire. Ho deciso di creare questo sito perché ho pensato avesse più senso condividere quello che più mi appassiona, quello che potrei definire il mio lavoro, ampliando la possibilità di interagire con altre persone in questo infinito percorso di ricerca e di crescita.

Tramite la scrittura, la programmazione, la musica e le immagini intendo fornire strumenti utili  per evolvere oltre l’idea che abbiamo di noi stessi, andando a riconoscere gli schemi nei quali instancabilmente ci identifichiamo.

La domanda “chi sono io?” è antica quanto il mondo e sembra non essere destinata ad avere risposta (forse una risposta significherebbe la fine della nostra evoluzione?), ma a pensarci bene pare che sia la domanda che anima questo sito.

Con il passare del tempo ci facciamo un idea della nostra identità, così come impariamo a riconoscerci guardandoci allo specchio. La persistenza della forma crea il senso di identità. Così come ci identifichiamo in una forma fisica, ci identifichiamo continuamente in forme mentali che descrivono i nostri valori, le nostre priorità e in generale il nostro modo di concepire la vita. Questi schemi in continua evoluzione (evolving patterns) plasmano quello che crediamo di essere. Se potessimo cambiare a piacimento questi schemi potremmo rigenerarci, trasformare le nostre abitudini. Non credo di esagerare nel dire che si potrebbe anche trasformare completamente la propria vita. Questa è la consapevolezza dalla quale nasce il nome di questo sito.

Uso spesso il suono come strumento di ricerca, e sto attualmente lavorando assiduamente alla creazione di un software che permetta di generare delle frequenze sonore e di visualizzarne gli intrecci armonici come forme geometriche. Le forme che ne scaturiscono appaiono sotto forma di disegni che, curiosamente, spesso prendono la forma di simboli provenienti dai campi più disparati (per citarne alcuni: patterns geometrici presenti in luoghi di culto, tracciati della rotazione combinata di due pianeti, strutture molecolari).

Nel voler fare chiarezza su ciò che accomuna questi ambiti mi sono ritrovato immerso in un filone di ricerca che abbraccia diverse discipline e che se da un lato richiede molto tempo e dedizione, dall’altro dona preziose intuizioni sui legami che esistono tra mente, materia e energia. Trovate ulteriori informazioni nella pagina “Sonicrama”.

Evolving Patterns